Cookies?
Library Header Image
LSE Research Online LSE Library Services

Il fenomeno della violenza “sommersa”: una ricerca svolta nel Pronto Soccorso di Parma

Everri, Marina, Gatto, Alessia, Nicoli, Augusta and Terruli, Ilaria (2008) Il fenomeno della violenza “sommersa”: una ricerca svolta nel Pronto Soccorso di Parma. Report di Ricerca. Universita Degli Studi di Parma, Parma, Italy.

[img]
Preview
PDF - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (572kB) | Preview

Abstract

La ricerca che presentiamo di seguito è nata dall’esigenza da parte di alcuni enti presenti nel territorio di Parma, in particolare il Pronto Soccorso e il Centro Antiviolenza della città, di rilevare la diffusione del fenomeno della violenza perpetrata nei confronti delle donne. Particolare attenzione è stata attribuita a quella parte di abusi che rimane spesso “sommersa”, quindi difficilmente identificabile ed invisibile ai servizi stessi. Da alcuni anni nella regione Emilia-Romagna si stanno realizzando ricerche ed interventi sempre più mirati alla sensibilizzazione sul fenomeno della violenza. Questo ha spesso visto una proficua collaborazione tra associazioni, ospedali ed enti di ricerca. Pensiamo, quindi, che questo lavoro si presenti come un’occasione per iniziare anche nel territorio di Parma quello che ci auspichiamo possa tradursi in un percorso più ampio di ricerca e intervento finalizzato ad arginare il perpetrarsi del sommerso e a progettare interventi più consoni per la presa in carico. È ormai noto come la violenza nelle sue diverse forme (fisica, economica, psicologica) rimanga sempre più confinata all’interno delle quattro mura domestiche; ne consegue la difficoltà di conoscere e quantificare il fenomeno. Tuttavia, riteniamo che tentare di scattare una fotografia il più possibile somigliante alla diffusione della violenza sia essenziale per lo sviluppo, a livello istituzionale, delle politiche e dei servizi necessari per affrontarli. In questo senso, il Pronto Soccorso, luogo di prima accoglienza rispetto alle problematiche sanitarie che spesso sono legate in differenti modi alla violenza e non esclusivamente all’emergenza della violenza sessuale, si configura come un contesto idoneo al monitoraggio di questa problematica. Inoltre lo screening nei contesti medici delle donne che subiscono violenza, oltre a fornire dati su un fenomeno che resta, in gran parte, oscuro può mostrare l’empatia, facilitare la donna nell’accesso alle risorse, sottolineare che non è sola e mitigare i danni psicologici. Alcune esperienze anche in Italia sono state avviate: strutture sanitarie, gruppi di operatrici e operatori si sono dati organizzazione e collocazione diversificata nelle varie realtà, declinate in Centri Soccorso Violenza Sessuale, Centri d’Ascolto, Centri per individuare l’abuso sessuale e i maltrattamenti sui minori, Spazi Consultoriali e Spazi Giovani. Anche nel territorio di Parma appare oggi sempre più evidente la necessità di rendere omogeneo lo sviluppo di servizi idonei all’assistenza alle vittime di violenza sessuale e domestica presso i Pronto Soccorso ospedalieri, intesi come ambiti privilegiati per l’apertura di sportelli dedicati e promuovere la formazione capillare del personale sanitario.

Item Type: Monograph (Report)
Official URL: http://en.unipr.it/
Additional Information: © 2008 The Authors © CC BY-NC
Divisions: Psychological and Behavioural Science
Subjects: H Social Sciences > HN Social history and conditions. Social problems. Social reform
Sets: Departments > Psychological and Behavioural Science
Date Deposited: 29 Sep 2016 14:28
Last Modified: 08 May 2020 23:14
URI: http://eprints.lse.ac.uk/id/eprint/67906

Actions (login required)

View Item View Item

Downloads

Downloads per month over past year

View more statistics